Come diventare sicuri di sé e conquistare la fiducia degli altri

È strano come il tuo cervello cerchi di ingannarti. Ti fa credere cose che non sono vere. Uno di questi "trucchi" è la fiducia.

Quando qualcuno è sicuro di sé, la maggior parte delle persone sente automaticamente di avere fiducia in lui..

Vedi qualcuno essere fiducioso e pensi che ci deve essere qualcosa "dietro" di lui, come se si trattasse di persone che hanno capito qualcosa a cui tu ancora non sei riuscito ad arrivare.

Ma semplicemente non è vero, la tua mente ti sta ingannando, stai creando pensieri sbagliati. La verità è che nessuno sa in realtà quello che fa realmente, tutti sono incapaci e spaventati.

Questo include tutti i presidenti e politici, grandi scienziati e artisti nel corso della storia.Tutti lo hanno fatto: hanno dato un'impressione di certezza e stabilità per catturare l'attenzione dell'uomo comune.

I rapper nelle loro macchine scintillanti, la persona al lavoro o a scuola che tutti vogliono accanto all'ora di pranzo. Gli insegnanti, i capi e i professori che hanno quella calma calma nella voce. Tutti a fingere, a mostrare sicurezza per conquistare gli altri.

Qual è il tuo principale problema di timidezza?

Scopri come superarlo con il quiz di superarelatimidezza.it

Perché la maggior parte delle persone è alla ricerca di leadership. Sono cresciuti, ma stanno ancora camminando in cerca di un posto dove inserire il loro cordone ombelicale, cercano qualcuno che possa dare loro una sensazione di sicurezza.

La confidenza implica sicurezza, eppure nessuno è sicuro. Diventare sicuri di sé significa anche mostrare agli altri di esserlo per conquistare la fiducia.

Non esiste un'autorità centralizzata che decreta "il modo giusto di vivere". O il cibo giusto da mangiare. O i vestiti giusti da indossare.

Siamo in un mondo dove 7 miliardi di persone  si guardano l'un l'altro. E tutti stanno guardando e seguendo la persona che è più sicura di se.

È così che viene fatta la moda.È come si formano le religioni. È così che i politici vengono eletti.

Perché in fondo siamo ancora uomini delle caverne.

Gli scienziati hanno studiato il cervello e scoperto che esso si è evoluto per decine di migliaia di anni dai tempi degli uomini delle caverne, eppure il nostro cervello non è cambiato molto negli ultimi duemila anni di "società moderna". Questo significa che molti "cablaggi" nel cervello sono in realtà molto primitivi.

I nostri cervelli si sono sviluppati per creare "tribù" di persone.

E in queste tribù c'è sempre un leader, colui che decide quale sia il comportamento appropriato, quello che detta gli standard che dovrebbero seguire tutti gli altri, quello che stabilisce le regole di ciò che è "cool" e non è bello.

Alla luce di tutto questo, che cosa davvero impedisce di diventare sicuri di séCome mostrarsi sicuri di se e trasmettere fiducia?

Risponderò per te a queste domande nei prossimi paragrafi...seguimi!

Diventare sicuri di sé: riprogrammare il cervello

Come diventare sicuri di sé, determinati continuando a lottare con l'ansia sociale e la timidezza? Semplicemente non è possibile.

Il cavernicolo che trasmetteva fiducia e si mostrava sicuro di se era il capo, colui che dominava. In passato si trattava di dominio e forza fisica, ma ora si tratta di dominio psicologico.

A questo punto, per mostrarsi sicuri di se, è necessario anche superare la paura di relazionarsi agli altri, per infondere loro fiducia.

Essere o mostrarsi sicuri di se stessi, infonde fiducia, ma cosa ci impedisce di farlo?

Per capirlo dovrai chiedere a te stesso:

  • Con quali persone ho problemi a stabilire un contatto visivo?
  • Con quali persone ho problemi a parlare?
  • Quali persone mi sento più ansioso e nervoso?

Queste sono le persone che sono psicologicamente dominanti per te. Sei ansioso perché senti di essere inferiore a loro e non vuoi fare confusione con la gerarchia.

Non vuoi avere problemi con qualcuno che pensi sia più in alto di te.

E il tuo bisogno di essere accettato ti rende ansioso e timido in certe situazioni sociali, ti porta ad ascoltare chi non ha mai sofferto di ansia sociale, se  vuoi vincere la timidezza non seguire questi consigli!

Questo è il linguaggio segreto che quasi nessuno vede, le dinamiche più profonde che si svolgono all'interno di quasi ogni conversazione quotidiana.

E' questo linguaggio interno, alla base della tua ansia sociale, che impedisce alla maggior parte delle persone che soffrono di timidezza, di mostrarsi sicure di sé agli altri.

Quando ti senti ansioso al cospetto di qualcuno, la tua ansia è una risposta cablata in una parte del tuo cervello chiamata amigdala. Ciò significa che il tuo cervello sta generando paura per tenerti al sicuro in caso di pericolo. La paura e l'ansia sono una strategia di sopravvivenza.

Quando ti senti a tuo agio con le persone che conosci bene, ma non con gli estranei... questa è un'altra strategia di sopravvivenza. Non puoi esprimerti fiduciosamente e mostrarti sicuro di te perché non sai se questi “cavernicoli non familiari” siano amichevoli o pericolosi.

Ma sai già che i tuoi amici ti accettano, quindi sei rilassato e aperto intorno a loro ed è il motivo per cui la maggior parte delle persone sanno mostrarsi sicure di se e determinate davanti a chi è per loro familiare.

Quando non sei in grado di stabilire un contatto visivo con una figura autoritaria, o qualcuno che trovi attraente, o qualcuno popolare o rispettato ... ma puoi facilmente stabilire un contatto visivo con bambini, anziani o persone impopolari ... è ancora un'altra strategia di sopravvivenza.

Il contatto visivo è una cosa molto primitiva ed è il motivo per cui quando due persone sono davvero arrabbiate l'una con l'altra, spesso si avvicinano e si fissano a vicenda. Si tratta di cercare di stabilire una posizione dominante.

La timidezza e l'ansia sociale non sono tratti di personalità. Sono istinti di sopravvivenza.

È tutto uno sforzo fuorviante per rimanere vivi.

Come si diventa sicuri di se stessi: costruire la fiducia

Essere padroni di se stessi e determinati agli occhi degli altri significa saper superare le regole che il nostro cervello ha programmato per noi da tempo, ma che ora non sono più utili alla nostra esistenza.

Vecchie “regole” o istinti come ansia e timidezza che hai programmato nel tuo cervello dai giorni delle caverne non si applicano più. Viviamo in una società moderna ora, non in selvagge tribù come cavernicoli.

Non morirai se la gente ti odia. Non sarai ucciso o non diventerai un emarginato se ti rendi ridicolo.(Ma questo è esattamente ciò che il tuo cervello è stato cablato per credere in migliaia di anni.)

L'ansia sociale è la paura al centro. Hai paura degli occhi della gente su di te, di essere giudicato, di metterti in imbarazzo, di commettere un errore di fronte a tutti, di non dire la cosa giusta, ti sforzi di capire come evitare silenzi imbarazzanti. Il modo in cui ti senti prima di parlare di fronte a un gruppo di persone è probabilmente simile a quello che provano le persone prima di saltare da un aereo.

La paura è ciò che senti quando c'è pericolo nel tuo ambiente. È come un "sistema di allarme" che ti aiuta a reagire rapidamente alle minacce.

Solitamente la paura ti aiuta a sopravvivere ...

Ma a volte questo "sistema di allarme" nel tuo cervello viene programmato nel modo sbagliato.Questo può accadere attraverso la tua genetica, attraverso esperienze infantili o entrambe.

Quando ciò accade, la tua "risposta di combattimento" viene attivata anche quando non c'è alcun pericolo reale. Questo è il motivo per cui si inizia automaticamente a sentirsi ansiosi, nervosi e tesi nelle normali situazioni sociali quotidiane. Quindi la cattiva notizia è che il tuo cervello è stato "programmato" accidentalmente per provare ansia sociale. Proprio come un computer è programmato per funzionare in un certo modo.

Dalle tue paure nascono anche le tue insicurezze, la paura di mostrarti agli altri.

E anche se sei abbastanza intelligente da sapere che "non c'è nulla di cui avere paura", come probabilmente gli altri ti dicono, comunque provi queste sensazioni, che ti rendono insicuro.

No, l'ansia sociale non è "tutto nella tua testa", è programmata nella parte di paura del tuo cervello, nei tuoi istinti di sopravvivenza biologica.

Ma ti svelo una grande notizia.....

Adesso sai PERCHÉ tutti gli altri "trattamenti" per l'ansia sociale non funzionano per la maggior parte delle persone. Gli articoli, i libri e i consigli non sono abbastanza specifici per essere efficaci. E i farmaci non affrontano la causa principale dei tuoi problemi.Quindi il prossimo passo è chiaro ...

Devi elevarti al di sopra del tuo vecchio cervello-scimmia e diventare sicuro di te. Queste strategie di sopravvivenza nel cervello che la maggior parte delle persone chiama "timidezza o ansia sociale" sono, infatti, riprogrammabili.

Per essere sicuri di se e costruire rapporti di fiducia è necessario cambiare completamente il modo in cui si è pensato finora.

Semplicemente fare ciò che hai sempre fatto non è abbastanza.

Devi dimenticare tutto ciò che pensi di sapere, essere sociale, fare amicizia e avere conversazioni.

Devi pensare in un modo diverso.

Devi agire in un modo diverso.

Devi credere in un modo diverso.

Devi cambiare.

Per costruire fiducia con gli altri dobbiamo prima di tutto creare un rapporto di fiducia con noi stessi.

Quando siamo fedeli a noi stessi siamo maggiormente in grado di essere onesti con le persone che ci circondano. Siamo meno propensi a dire alle persone quello che vogliono sentire o cercare di nascondere le cose su noi stessi di cui ci vergogniamo. Invece, possiamo essere onesti su chi siamo e cosa vogliamo in una relazione, solo così potremmo sentirci davvero sicuri di sé e a nostro agio con gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *